Tributario

Sgravio e cessazione materia del contendere: il Comune o l'Agente di Riscossione condannati alle spese legali

Pubblichiamo quattro importanti pronunce emesse dalla CTP di Lecce, divenute esecutive per omessa impugnazione e munite di formula esecutiva.

Nello specifico, trattasi di 4 ingiunzioni emesse ai sensi del R.D. 14-04-1910 n. 639 dal Concessionario CE.R.IN. srl per conto del Comune di Casarano (LE).
Avverso le predette Ingiunzioni fiscali, aventi ad oggetto ICI 2003, TARSU 2006 e TARSU 2008, sono stati proposti 4 distinti ricorsi innanzi alla CTP di Lecce.
Nelle more del giudizio ed in accoglimento dei motivi analiticamente spiegati nei Ricorsi, il Comune di Casarano ed il Concessionario CE.R.IN. srl facevano pervenire ai procuratori dei ricorrenti idonea documentazione attestante il discarico totale delle somme illegittimamente ingiunte per avvenuta decadenza dei termini di notifica.
Conseguentemente i sottoscritti procuratori depositavano tale documentazione ed insistevano affinchè i resistenti venissero condannati al pagamento delle spese processuali stante il loro censurabile comportamento posto in essere.
La CTP di Lecce accoglieva in toto le richieste avanzate dai ricorrenti condannando i resistenti al pagamento delle spese processuali.

Sentenza n.369
Sentenza n.370
Sentenza n.372
Sentenza n.373
Casarano 7-04-2014

Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com