Sinistro stradale - indennizzo diretto - diffida assicurazione - lesioni del conducente

  • Stampa



Luogo, data
Raccomandata a.r.

Spett.le
Alfa Assicurazioni S.p.A.
Via __________n_
CAP ___________

e p.c.
Spett.le
Beta Assicurazioni S.p.A.
Via __________n_
CAP ___________


OGGETTO: Sinistro n° __________ del _____ ore _____ avvenuto in _______, Via ________ km.__.

Assicurato Alfa: Gamma S.r.l., proprietaria Auto A tg. AA 111 AA, condotta
da Cornelia.

Controparte Beta: Giulia –Polizza n° __________- proprietaria Auto B
tg. BB 222 BB, condotta da Caio.


In nome e per conto della sig.ra Cornelia CF.____________, la presente per chiederVi il risarcimento dei danni fisici e morali, subiti e subendi dalla medesima a seguito del sinistro in oggetto.

La sig.ra Cornelia alla guida della Auto A tg. AA 111 AA, percorreva Via ___________ proveniente da Roma diretta verso Tivoli. Mentre era ferma per esigenze di traffico, veniva tamponata dalla Auto B tg. BB 222 BB, così come si evince dal modello Cai sottoscritto da entrambi i conducenti e allegato in copia. A causa di ciò la mia assistita subiva lesioni ed era costretta alle cure del Pronto Soccorso dell’Ospedale “__________” di _________.

Vi comunico, che la sig.ra Cornelia si dichiara sin da subito disponibile a sottoporsi a visita medico legale presso un Vs. fiduciario al fine di valutare natura ed entità delle lesioni subite a seguito del sinistro de quo.

La presente vale quale formale richiesta di risarcimento ex artt. 145 e 149 D. Lgs. 7 settembre 2005, n. 209, costituzione in mora e atto interruttivo dei termini di decadenza e prescrizione.

Distinti saluti
Avv. Marco Tullio


Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com