Atto di citazione - locazioni ad uso abitativo - domanda di rilascio di immobile - contratto orale - occupazione senza titolo

  • Stampa

Tribunale di....
ATTO DI CITAZIONE

Il sig. PRIMO nato a _______ il _________ C.F. _______________________ residente in ____________________ (___), Via _________ n.__, elettivamente domiciliato in ________________ preso lo studio dell’avv. ____________________ che lo rappresenta e difende giusta delega in calce al presente atto, (Si dichiara espressamente ai fini e per gli effetti degli artt. 133, 134 e 136, comma 3, c.p.c. di voler ricevere le comunicazioni di Cancelleria al seguente numero di fax:____________)


PREMESSO CHE

1 con contratto di compravendita stipulato in ________ dinanzi al Notaio ______________ in data __________, rep.n. ______ e registrato in data ___________ il sig.Primo acquistava la nuda proprietà dell’immobile sito in __________________, Via _________ n. _, Pal._ int._, cedendo contestualmente l’usufrutto della stessa porzione immobiliare alla sig.ra Seconda, vita natural durante (doc.1);
2 in data 31.10.2006 avveniva in Roma il decesso dell’usufruttuaria sig.ra Seconda;
3 pertanto, stante il decesso della sig.ra Seconda usufruttuaria dell’immobile de quo il sig. Primo, già nudo proprietario, ha acquisito per consolidazione la piena proprietà dell’immobile de quo;
4 ad oggi detta porzione immobiliare risulta occupata senza titolo dalla sig.ra Terza la quale versa agli odierni proprietari la somma di € ____ mensile a titolo di indennità di occupazione;
5 con racc. a/r del __________ e con successiva racc. a/r del _______ l’odierno attore chiedeva alla sig.ra Terza l’immediato rilascio dell’immobile in questione;
6 alla luce di quanto sin qui dedotto, stante il costante rifiuto dell’odierna convenuta di voler liberare l’immobile de quo, non può non riconoscersi all’odierno istante il pacifico e fondato diritto di esperire nei confronti della convenuta azione personale di rilascio dell’immobile in questione per la detenzione sine titulo dalla medesima posta in essere.

Tanto premesso il sig.Primo, come in epigrafe domiciliato, rappresentato e difeso


CITA


la sig.ra Seconda, residente in ______________ Via __________ n. __, Pal. __, int.__; a comparire dinanzi al Tribunale di _______, nota sede, Sezione e Giudice designandi, all’udienza del _________ ore di rito – con invito a costituirsi in giudizio nel termine di venti giorni prima dell’udienza indicata ai sensi e nelle forme stabilite dall’art. 166 c.p.c, e con avvertimento che la costituzione oltre i suddetti termini implica le decadenze di cui agli art. 167 e 38 c.p.c. e che in difetto di costituzione si procederà in loro contumacia ai sensi dell’art. 171 c.p.c – per ivi sentir accogliere le seguenti

CONCLUSIONI

Voglia l’On.le Tribunale adito, contrariis reiectis, così provvedere:
- accertare e dichiarare la detenzione sine titulo dell’immobile sito in ________________ Via ____________ n. __, Pal. ___, int._ posta in essere dalla sig.ra ___________;
- per l’effetto, condannare la medesima sig.ra ___________ al rilascio dell’immobile sito in ________________ Via ____________ n. __, Pal. ___, int._ in favore dell’attrice sig.ra __________________________;
Con vittoria di spese, competenze ed onorari da distrarsi in favore dei procuratori antistatari.
Con riserva di meglio argomentare, dedurre e provare anche alla luce delle avverse difese, ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 183, VI co. c.p.c..
Si offrono in comunicazione, in copia, i seguenti documenti: 1) contratto di compravendita stipulato in ________ dinanzi al Notaio _______________ in data __________, rep.n. _______ e registrato in data ________; 2) racc. a/r del _________ e successiva racc. a/r ___________ nonché quant'altro indicato nell'indice di cui al fascicolo di parte.

Luogo e Data Avv.XXXX




Il sottoscritto PRIMO, nato a ____________ il __________, residente in ________, via ________n.______, C.F. ___________ informato ai sensi dell’art.4, comma 3, del d.lgs. n. 28/2010 della possibilità di ricorrere al procedimento di mediazione ivi previsto e dei benefici fiscali di cui agli artt. 17 e 20 del medesimo decreto, come da atto allegato, delego a rappresentarmi e difendermi, unitamente e disgiuntamente, in ogni stato e grado, anche esecutivo del presente procedimento, con ogni più ampio potere di legge - ivi compresa la facoltà di agire e resistere in riconvenzionale, di chiamare terzi in causa, di rinunciare ed accettare rinunce agli atti ed all’azione, di nominare sostituti, di transigere e conciliare, di incassare e quietanzare anche in relazione alle somme che saranno versate in sede esecutiva, di sottoscrivere qualsiasi atto giudiziale e stragiudiziale utile all'adempimento del mandato conferito - l’Avv. _____________ nel cui studio in _______, via _________, eleggo domicilio. Ai sensi e per gli effetti della L. 675/96, come sostituita dal T.U. 196/03, dichiaro di avere ricevuta apposita informativa e presto il consenso al trattamento dei dati, compresi quelli sensibili, direttamente o anche tramite terzi per ottemperare agli obblighi previsti dalla legge e al mandato conferito.



Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com