Atto di citazione - sinistro stradale - assicurazione di controparte in liquidazione coatta amministrativa successivamente al sinistro - artt. 283 - 287 cod. ass.

  • Stampa

Giudice di Pace di....
ATTO DI CITAZIONE

Il sig. Primo nato a ______ il ______, e residente in ______, Via ___________ n.___, C.F_________________, elettivamente domiciliato in _______________ presso lo studio dell'Avv. __________________ (C.F.: ____________) che lo rappresenta e difende giusta delega in calce al presente atto(si dichiara di voler ricevere le comunicazioni e le notificazioni al seguente recapito: telefax: +_________________) pec ___________@_____.it


PREMESSO CHE


1. in data ______, alle ore 09,20 circa in _________ (___), il sig. Primo si trovava, alla guida del proprio motociclo ___ tg. AA111AA, a percorrere a moderata andatura il GRA, carreggiata interna, nella corsia di destra, proveniente da Via ____________ con direzione ____________;

2. giunto nei pressi della progressiva chilometrica _____, ove il tratto autostradale scorre a carreggiate separate e senso unico di marcia con tre corsie, lo scooter ____________ tg. BB222BB di proprietà e condotto dal sig. Secondo, nell’immettersi nella corsia di destra non si avvedeva del sopraggiungere del motoveicolo condotto dall’odierno attore, tagliando la strada a quest’ultimo;

3. a causa della repentina manovra posta in essere dal convenuto a brevissima distanza tra i due motoveicoli il sig.Primo nonsostante il tempestivo azionamento del dispositivo frenante non riusciva ad
evitare l’impatto con il ciclomotore tg. BB222BBcondotto dal sig. Secondo;

4. intervenivano sul luogo del sinistro gli agenti della Polizia di Stato – Sezione della Polizia Stradale _______ Sottosezione Polizia Stradale di ____________ i quali provvedevano a redigere Relazione di
incidente stradale (doc.1). Detto verbale, versato agli atti di causa, conferma pienamente la dinamica del sinistro sin qui descritta, laddove gli agenti verbalizzanti testualmente riferivano: «Secondo
alla guida del ____________, targato BB222BB(…) senza avvedersi del sopraggiungere da tergo della moto ___ targata AA111AA condotta da Primo, il quale, solo a bordo, proveniente dal lato ____________,
percorreva spostato dal margine, la corsia di destra, in direzione della S.S. ____________. In conseguenza di quanto sopra e per la repentina manovra messa in atto dal Secondo, nonché dalla breve
distanza venutasi a creare tra i motoveicoli Primo, con la parte anteriore della moto ___, urtava contro la parte posteriore dello scooter ____________»;

5. stante il suddetto svolgimento dei fatti, appare evidente laresponsabilità del sig. Secondo per aver questi violato tanto la normativa del Codice della Strada, quanto i precetti dell’ordinaria prudenza;

6. in seguito alla collisione, motociclo motociclo ___ tg. AA111AA subiva ingenti danni alla carrozzeria ed alla meccanica;

7. nella medesima circostanza, l’odierno attore, lamentava dolori a.............................; lo stesso, pertanto, si recava presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale “____________” di _______ (doc.2);

8. da dette lesioni sono residuati esiti di carattere pe___anente, come indicato nella re_______ne del Dr. Flavio (doc.3) ;

9. con racc. a/r del ____ il sig. Primo a mezzo dell’Avv. _______ inoltrava alla Alfa S.p.A., Compagnia Assicuratrice del motoveicolo ___ tg. AA111AA, formale richiesta di risarcimento danni ai sensi e per gli effetti di cui all’artt. 145 e 149 Codice delle Assicurazioni (doc. 4);

10. con riferimento al danno patrimoniale subito dal motociclo ___ tg. AA111AA, la Alfa provvedeva all’integrale risarcimento per un totale di 3.000,00 come da preventivo di riparazione redatto dal _______
(doc.5). Più precisamente la predetta impresa di assicurazioni provvedeva a liquidare dapprima la somma di € ______ con assegno n. _______ del _______ (doc. 6) e successivamente l’importo di _______ di
cui € _______ a titolo di spese di assistenza legale con assegno n._______ del _______ (doc. 7);

11. successivamente con racc. a/r del _______ la Alfa Ass.ni comunicava testualmente «la compagnia di ctp Beta è stata posta in L.C.A. rivolgersi al FGVS» (doc. 8);

12. con decreto del 08.04.2011 il Ministro dello Sviluppo Economico disponeva la liquidazione coatta amministrativa di Beta Assicurazioni S.p.A (doc.9);

13. con provvedimento n. 2888 del 08.04.2011 l’ISVAP nominava il prof. Avv. ______ commissario liquidatore della Beta Assicurazioni S.p.A. per un periodo triennale dal _______ al _______ (doc. 10);

14. con racc. a/r del ______ (doc. 11) il sig. Primo a mezzo dell’Avv. _______ inoltrava alla CONSAP S.p.A., ed alla Gamma S.p.A. quale impresa designata dalla CONSAP per la Regione _______ F.G.V.S., formale richiesta di risarcimento danni ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 283-287 Codice delle Assicurazioni;

15. con riferimento alle lesioni patite dall’istante, vertendosi in tema di lesioni colpose si richiede la liquidazione del danno morale. Sul punto richiamiamo, altresì, la recente sentenza della Corte di
Cassazione a Sezioni unite, del 11.11.2008, n. 26972 ove nella motivazione, al punto 2.10, si legge: «va conseguentemente affermato che, nell’ambito della categoria generale del danno non patrimoniale,
la formula “Danno morale” non individua una autonoma sottocategoria di danno ma descrive tra i vari possibili pregiudizi non patrimoniali, un tipo di pregiudizio costituito dalla sofferenza soggettiva
cagionata dal reato in sé considerata. Sofferenza la cui intensità e durata nel tempo non assumono rilevanza ai fini della esistenza del danno, ma solo della quantificazione del risarcimento». D’altro canto lo stesso Giudice di legittimità con recentissima pronuncia - Suprema Corte - III Civile – con Sentenza 18641 del 12.09.2011 - ha affermato come nel nostro ordinamento la giurisprudenza di merito e di legittimità non abbia “cancellato la fattispecie del danno morale intesa come "voce" integrante la più ampia categoria del danno non patrimoniale : né avrebbe potuto farlo senza violare un preciso indirizzo legislativo, manifestatosi in epoca successiva alle sentenze del 2008 di queste sezioni unite, dal quale il giudice, di legittimità e non, evidentemente non può in alcun modo prescindere in una disciplina (e in una armonia) di sistema che, nella gerarchia delle fonti del diritto, privilegia ancora la diposizione normativa rispetto alla produzione giurisprudenziale”.

16. la società assicuratrice ha sino ad oggi negato il risarcimento legittimamente richiesto dall’attore.

Tanto premesso il sig. Primo, come in epigrafe rappresentato, difeso e domiciliato

CITA



1. “Le Gamma S.p.A.” quale impresa designata dalla CONSAP per la Regione _______ per la liquidazione dei danni a carico del F.G.V.S., in persona del legale rappresentante pro tempore, con sede in _______ Via
_______ n.__ (_____);

2. il Prof. Avv. ______ in qualità di commissario liquidatore della Beta Assicurazioni S.p.A. in liquidazione coatta amministrativa con sede in _____ Via _____ n. (_____)

a comparire dinanzi al Giudice di Pace di _______, nota sede di Via ________, n.__, Sezione e Giudice designandi, all’udienza del _________ ore di rito – con invito a costituirsi in giudizio nel termine di venti giorni prima dell’udienza indicata ai sensi e nelle forme stabilite dall’art. 166 c.p.c., e con avvertimento che la
costituzione oltre i suddetti termini implica le decadenze di cui all’art. 167 e 38 c.p.c. e che in difetto di costituzione si procederà in loro contumacia ai sensi dell’art. 171 c.p.c. – per ivi sentir
accogliere le seguenti

CONCLUSIONI

Voglia l’Ill.mo Giudice di Pace adito, contrariis reiectis, così provvedere:

In via preliminare, esperire il tentativo di conciliazione ai sensi dell’art.320 comma 1, c.p.c.;

Nel merito:
- accertare e dichiarare la responsabilità del sig. Secondo in qualità di proprietario e conducente del motoveicolo ____________ tg. BB222BB in ordine alla produzione del sinistro in premessa;
- accertare in capo al sig. Primo il credito maturato a titolo di risarcimento di tutti i danni conseguenti alle lesioni subite nell’incidente de quo, nei confronti della Beta Assicurazioni S.p.A. in L.C.A. compagnia assicuratrice del motoveicolo ____________ tg. BB222BB, in persona del commissario liquidatore Prof. Avv. ______;

e per l’effetto, ai sensi degli artt. 283 - 287 Cod. Ass.:

- condannare Le Gamma S.p.A. quale impresa designata dalla CONSAP per la Regione _______ per la liquidazione dei danni a carico del F.G.V.S., in persona del legale rappresentante p.t., al risarcimento di tutti i
danni conseguenti alle lesioni subite dal sig. Primo per l’importo di €. ___________ – comprensivo del danno biologico, danno morale e spese mediche sostenute e documentate - ovvero nell’ importo diverso minore
o maggiore ritenuto di giustizia, oltre rivalutazione monetaria ed interessi nella misura di legge sulla somma rivalutata. Il tutto entro i limiti di competenza per valore del Giudice di Pace;

- condannare Le Gamma S.p.A quale impresa designata dalla CONSAP per la Regione _______ per la liquidazione dei danni a carico del F.G.V.S., in persona del legale rappresentante p.t., al pagamento di spese,
competenze ed onorari del presente giudizio da distrarsi in favore dei procuratori che si dichiarano distrattari.

In via istruttoria:

a) si chiede ammettersi:
- CTU medico legale sulla persona del sig. Primo al fine di valutare
la natura e l’entità delle lesioni subite;

b) si offrono in comunicazione, in fotocopia:
1) Verbale di accertamenti urgenti sullo stato dei luoghi e sulle cose
redatto dalla Polizia Stradale di _______ Sottosezione ____________;
2) Verbale di Pronto Soccorso – documentazione medica e ricevute spese
mediche sig. Primo;
3) Relazione medico legale del dott. ___________;
4) racc. a/r Avv. _______ – Alfa S.p.A. del ____;
5) preventivo di riparazione _______.;
6) assegno n. _______ del _______;
7) assegno n._______ del _______ unitamente a lettera di quietanza;
8) racc. a/r del _______ Alfa Ass.ni S.p.A: - Avv. _______;
9) Decreto del 08.04.2011 dell Ministro dello Sviluppo Economico;
10) provvedimento ISVAP n. 2888 del 08.04.2011;
11) racc. a/r del ______ Avv. _______ - CONSAP S.p.A. e Gamma S.p.A.;
12) modello info___ativa ai sensi dell’art. 4, 3° comma D.Lgs 28/2010
e quant’altro indicato nell’indice di parte.

Il sottoscritto procuratore, ai sensi dell´art. 14 del D.P.R. 30.05.2002 n. 115 e successive modifiche dichiara che il valore del presente procedimento ai fini del contributo unificato è pari a €._________,00.

Luogo e Data Avv.XXXX




Il sottoscritto PRIMO, nato a ____________ il __________, residente in ________, via ________n.______, C.F. ___________ informato ai sensi dell’art.4, comma 3, del d.lgs. n. 28/2010 della possibilità di ricorrere al procedimento di mediazione ivi previsto e dei benefici fiscali di cui agli artt. 17 e 20 del medesimo decreto, come da atto allegato, delego a rappresentarmi e difendermi, unitamente e disgiuntamente, in ogni stato e grado, anche esecutivo del presente procedimento, con ogni più ampio potere di legge - ivi compresa la facoltà di agire e resistere in riconvenzionale, di chiamare terzi in causa, di rinunciare ed accettare rinunce agli atti ed all’azione, di nominare sostituti, di transigere e conciliare, di incassare e quietanzare anche in relazione alle somme che saranno versate in sede esecutiva, di sottoscrivere qualsiasi atto giudiziale e stragiudiziale utile all'adempimento del mandato conferito - l’Avv. _____________ nel cui studio in _______, via _________, eleggo domicilio. Ai sensi e per gli effetti della L. 675/96, come sostituita dal T.U. 196/03, dichiaro di avere ricevuta apposita informativa e presto il consenso al trattamento dei dati, compresi quelli sensibili, direttamente o anche tramite terzi per ottemperare agli obblighi previsti dalla legge e al mandato conferito.



Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com