Istanza Giudice Tutelare - sinistro stradale - risarcimento morte genitore - autorizzazione all'accettazione di somme per il figlio minore

  • Stampa

Tribunale di....
RICORSO AL GIUDICE TUTELARE

Ill.mo Giudice Tutelare
La Sig.ra Prima, C.F.: ______________ nata a _____ il _______ nella qualità di madre esercente la potestà genitoriale sulla figlia minore Seconda- C.F.: _____________ nata a ______ il __________, residente in___________, ed elettivamente domiciliata in _________, Via ________ n.___, presso lo studio degli Avv.ti _______________ e _______________ che la rappresentano e difendono giusta delega in calce al presente atto


PREMESSO CHE

1. in data _________ decedeva in Roma, a seguito di incidente stradale il sig. Terzo, coniuge dell’istante Prima e padre della minore Seconda (docc.1, 2, 3 e 4);
2. sulla base della dinamica del sinistro, sì come emersa dalla relazione delle autorità intervenute (doc.1), nonché dall’elaborato peritale del prof. Orazio (doc.5) su incarico della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di ______, appare equa una riparTerzone della responsabilità nella misura del 30% in capo al sig. Terzo e nella misura del 70% in capo al sig. Quarto;
3. sulla base della Tabella dei Punti del Tribunale di Roma il risarcimento del danno non patrimoniale da morte spettante alla minore si otterrebbe come di seguito:
Perdita del genitore: punti 18
Età della vittima 40 anni: punti ...
Età del congiunto 24 giorni: punti ...
Totale Punti = 27
Valore del singolo punto = € 8.206,00
€ 8206,00 x punti 27 = € 221.562,00
Applicando un concorso di colpa in capo al sig. Terzo nella misura del 30% in ordine alla causazione del sinistro de quo, ed applicando detta decurtazione sulla somma sopra ottenuta, si ha:
€ 221.562,00 x 30% = € 66.468,60
€ 221.562,00 - € 66.468,60 = € 155.093,40
4. Pertanto, il danno non patrimoniale da morte spettante alla minore Seconda per la scomparsa del padre, applicando la predetta decurtazione nella misura del 30% a titolo di concorso di colpa, ammonterebbe ad € 155.093,40
5. la Alfa S.p.A. di Assicurazioni, compagnia assicuratrice dell’autovettura tg. BB...RR, coinvolta nel sinistro de quo, in data ________, ha offerto in via transattiva, alla sig.ra Prima, quale esercente la potestà genitoriale sulla minore Seconda, a titolo di liquidazione del danno non patrimoniale da morte, l’importo di € 165.000,00 (doc.6);
6. la riscossione della predetta somma offerta è subordinata alla produzione dell’autorizzazione dell’Ill.mo. Giudice Tutelare adito, ai sensi dell’art. 320 c.c..

Tutto ciò premesso e ritenuto l’istante, come in epigrafe rappresentata, domiciliata e difesa formula le seguenti

CONCLUSIONI

Voglia la S.V. Ill.ma autorizzare la sig.ra Prima, quale madre della minore Seconda, ad accettare l’intera somma di cui innanzi, con provvedimento di reimpiego dell’importo medesimo.
Si offrono in comunicazione in copia: 1) Relazione Incidente stradale del ____________ redatta dal Corpo della Polizia Municipale del Comune di _______, __ Gruppo Municipale; 2) Stato di famiglia con deceduto; 3) Stato di famiglia; 4) Dichiarazione sostitutiva dell’atto notorio; 5) Consulenza Tecnica Infortunistica per il Pubblico Ministero; 6) copia Atto di quietanza “Alfa S.p.A. di Assicurazioni” datato _______

Luogo e Data Avv.XXXX




Il sottoscritto PRIMO, nato a ____________ il __________, residente in ________, via ________n.______, C.F. ___________ informato ai sensi dell’art.4, comma 3, del d.lgs. n. 28/2010 della possibilità di ricorrere al procedimento di mediazione ivi previsto e dei benefici fiscali di cui agli artt. 17 e 20 del medesimo decreto, come da atto allegato, delego a rappresentarmi e difendermi, unitamente e disgiuntamente, in ogni stato e grado, anche esecutivo del presente procedimento, con ogni più ampio potere di legge - ivi compresa la facoltà di agire e resistere in riconvenzionale, di chiamare terzi in causa, di rinunciare ed accettare rinunce agli atti ed all’azione, di nominare sostituti, di transigere e conciliare, di incassare e quietanzare anche in relazione alle somme che saranno versate in sede esecutiva, di sottoscrivere qualsiasi atto giudiziale e stragiudiziale utile all'adempimento del mandato conferito - l’Avv. _____________ nel cui studio in _______, via _________, eleggo domicilio. Ai sensi e per gli effetti della L. 675/96, come sostituita dal T.U. 196/03, dichiaro di avere ricevuta apposita informativa e presto il consenso al trattamento dei dati, compresi quelli sensibili, direttamente o anche tramite terzi per ottemperare agli obblighi previsti dalla legge e al mandato conferito.



Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com