Commerciale

Arbitrato e compromesso - Arbitrato libero - Definizione

Per arbitrato libero deve intendersi una decisione affidata dalle parti a un terzo, in qualità di rappresentante di entrambe, in vista di una definizione, in via negoziale, delle questioni tra loro insorte; il relativo regime di impugnazione è quello proprio dei contratti in genere e l’impugnazione può essere proposta solo per vizi che possono vulnerare ogni manifestazione di volontà negoziale come l’errore, la violenza e il dolo, oppure per incapacità delle parti che hanno conferito l’incarico, o ancora dell’arbitro stesso e con il rispetto delle norme ordinarie sulla competenza e del doppio grado di giurisdizione (la Corte ha quindi dichiarato l’inammissibilità dell’impugnazione proposta perchè il lodo è irrituale).



Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com