Tributario

Imposta di Registro – Interpretazione degli atti – Compito dell’Ufficio – Sussiste

Ai fini dell’applicazione dell’imposta di registro, l’interpretazione degli atti deve avvenire secondo i criteri fissati dall’art.20 del DPR 26/04/1986 N. 131. In base a tale norma, l’Ufficio deve interpretare il contenuto dell’atto attribuendogli la veste giuridica unicamente sulla base degli effetti che lo stesso è idoneo a produrre, indipendentemente dal fatto che non vi corrisponda il titolo o la forma apparente. Nel procedimento d’imposizione deve attribuirsi il rilievo preminente alla sua causa intrinseca ed alla effettiva natura giuridica dei negozi presentati alla registrazione



Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com