Tributario

Recupero credito d’imposta – Richiesta nuovi adempimenti ex L.289/2002 – Divieto ex L.212/2000

Una volta riconosciuto al titolare di reddito d’impresa dagli organi competenti il diritto ex art.8 L. 388/2000 alla fruizione del credito d’imposta automatica senza ulteriori adempimenti, non è applicabile la modifica ex art. 62 della successiva legge 289/2002 che ne prevede altri in quanto ciò costituirebbe violazione dell’art. 3 comma 2° L.212/2000 che recita “ in ogni caso le disposizioni tributarie non possono prevedere adempimenti a carico del contribuente la cui scadenza sia fissata anteriormente al sessantesimo giorno dalla data della loro entrata in vigore o dall’adozione dei provvedimenti di attuazione in esse espressamente previste”. Del resto il mancato invio del modello CVS da parte del contribuente (secondo quanto prescritto dalla detta L.289/2002) costituirebbe un errore formale commesso in buona fede e peraltro non produttivo di danni all’erario



Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com