Aneddoti sugli avvocati...on line


2 risposte in questa discussione

Inviato

 

Dal sito www.appuntisulnulla.com


LO AVVOCATO

Durante un’intera giornata, su Facebook si trova di tutto:

- selfie con drink in  mano, lingua di fuori, testa inclinata e mamma mia quanto siete belli e pazzi in questa serata con musica italiana;

- foto di piedini con dei panorami che se ti dicessi quanto sono belli “non lo puoi capire”;

- status di cronaca dettagliata di notizie basilari tipo “aperitivo time”, “supposta time”, “mi stanno fetendo i piedi time”;

- formule gerundive che ci danno l’idea di contemporaneità, quali ad esempio “granitando”, “succhiottando”, “vivisezionando”;

- hashtag potenti come #sunset #pictureoftheday #sucateviunpruno.

E poi ci sono gli avvocati.

Ma che dico gli avvocati, gli avvocati in carriera. <strong>Quelli che dopo 3 anni di professione “io processi al Giudice di Pace non me ne faccio perché ci sono solo capre”</strong>.

Lo avvocato è un animale da social a spacchiamento inverso: non si vanta del bello, ma della merda che ingoia.

Se un avvocatone deve scrivere una frase comune non connessa al lavoro che svolge (è raro, ma può capitare) la scrive imbottita di punteggiatura perché lui/lei ormai dà il tu alla lingua italiana. Così, per esprime un concetto base del tipo “ho tanta fame che mi calerei una cona”, scrive: “Rebus sic stantibus, ritengo, che io abbia fame. Davvero. Mangerei, potendolo fare, di tutto”.

Lo avvocato è così, ha lo slang in latino e usa la punteggiatura abbondante, è l’abitudine a scrivere atti giuridici in studio.

Esistono diversi messaggi che lo avvocato sente il bisogno di lanciare per farci sapere che come lavora lui nessuno, che quanto si rompe il culo lui nessuno, che quanta cultura giuridica ha lui nessuno.

1)      Lo avvocato che sente l’impellente bisogno di gridare al popolo del web le ingiustizie evidenti della giustizia italiana e vuole far vedere a tutti i suoi amici che per lui il diritto è come per Malgioglio la banana, una questione vitale: “Continuare a tenere in carcere Fabrizio Corona cozza contro i principi dell’art. 27 della nostra Costituzione secondo cui le pene devono tendere alla rieducazione del condannato e invecequistiamoassistendoadunaderivadell’ordinamento…….”.

2)      Lo avvocato che ne vede ogni giorno di tutti i colori nelle innumerevoli udienze in cui partecipa e che è circondato da pazzi che guarda ‘non puoi capire come sto sclerando’, e vuole condividere con gli amici le situazioni grottesche in cui si va a cacciare: “Stamattina al Giudice di Pace di Mascalucia, il Giudice dice “….”, la controparte risponde “….”, il testimone afferma “…..”, ma come si può???non ce la posso fare”.

3)      Lo avvocato che si è messo in proprio perché ‘guarda non guadagnavo un cazzo nello studio in cui ero, almeno col piacere mi sono preso/a una stanza e mi faccio le mie cose’, e allora vuole dimostrarlo a tutti che si sta facendo le sue cose, e insomma ce lo deve fare capire che riceve i clienti, che ha lavoro tutto suo: “ “ieri in studio un cliente viene da me e mi fa ‘avvocateddu, iù non ci cuppu nenti’, e poi esce dalla tasca 50 euro e mi dice ‘queste sono per lei’, non ce la posso fare”.

4)      Lo avvocato che come si spacca il culo lui a lavorare nessuno di noi su Facebook e lo dobbiamo sapere quant’è veriddio quanto cazzo lavora. Ci tiene a farcelo capire e allora si alza presto, prestissimo, prima del dovuto, e si piazza in tangenziale rischiando di farsi travolgere dallo specchietto di un camper pur di farsi una foto col cartello stradale che indica Caltanissetta in bella mostra per poter scrivere: “ “svegliarsi alle 6:50 per andare in udienza a Caltanissetta non ha prezzo”.

5)      Lo avvocato che è un libero professionista e che deve lavorare anche quando tutti gli altri sono in ferie, che quasi quasi lo spera che gli sdirrubbino addosso qualche camurria pur di poterlo testimoniare a tutti noi:  “<em><strong>Venerdi 8 agosto, CTU a Ramacca, buongiorno un cazzo! Non ce la posso fare</strong></em>”.

6)      Lo avvocato che fa come una trottola tutto il giorno e si tagga in 7 posti diversi duranto l’arco della mattinata: “Piazza Verga, via Crispi, Ufficio del Giudice di Pace di Acireale, Tribunale di Sorveglianza, Tribunale per i Minorenni, Piazza Lanza”.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

:D:DxDxD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora