Commerciale

Arbitrato e compromesso - Lodo - Impugnazione - Casi di nullità - Assenza di motivazione - Requisiti

L’inconferenza o la frammentarietà della motivazione è cosa diversa dall’inesistenza della stessa: solo una motivazione totalmente assente o meramente apparente, come tale inidonea a spiegare le ragioni del decidere, concreta il vizio contemplato dall’art. 829, comma 1, n. 5, c.p.c. (nel caso di specie, ha precisato la Corte, la motivazione non è risultata
né mancante né apparente, dal momento che l’arbitro ha comunque indicato un percorso sillogistico da cui ha tratto la propria conclusione).




Redazione: Tel 0958365088 - Email: redazione@dirittoitaliano.com